il Network

In Cerchio Casalecchio è il network di imprese solidali per l’inclusione lavorativa e nasce da una proposta di CSAPSA ad un nucleo di imprese che hanno sede unica od operativa sul distretto di Casalecchio e che già spontaneamente avevano ampliato le tipologie di collaborazione sia con CSAPSA, sia con Articolo 4.
La volontà imprenditoriale di ricercare forme innovative di supporto al sociale, anche in un periodo di grave crisi economica, ha risuonato con le scelte di CSAPSA e abbiamo ritenuto che proprio su un territorio come quello del distretto di Casalecchio potessero svilupparsi positivamente integrandosi sia alla vivacità del tessuto socio-politico, sia all’attività caratterizzata dalla ricerca di forme di rinnovamento percorsa dalle istituzioni pubbliche.

Per consolidare e sviluppare il rapporto di partnership con le organizzazioni profit, cercando di incrementarne il numero tramite le prossime annuali premiazioni, avvalendosi del Centro Risorse Territoriale il progetto riguarda l’attivazione di un network di interscambio informativo e collaborativo che possa favorire vantaggi reciproci, ulteriori progetti di inserimento lavorativo, più intense relazioni con le cooperative sociali del territorio della provincia di Bologna, con particolare riferimento al
Distretto di Casalecchio.

L’avvio del progetto Network sul territorio del distretto di Casalecchio (Zola Predosa, Sasso Marconi, Crespellano, Monteveglio, Savigno, Castello di Serravalle, Monte S. Pietro, Bazzano) è dovuto alla considerazione delle condizioni che riteniamo particolarmente favorevoli quali la presenza di molte imprese già premiate come imprese solidali, particolarmente attive e propositive e la presenza
di un interlocutore pubblico interessato a innovazioni che conducano verso una maggiore integrazione delle persone in difficoltà.

Inoltre sul territorio del distretto CSAPSA è presente con altre attività per l’integrazione delle persone
svantaggiate sia finanziate da Asc Insieme (consorzio dei comuni per la gestione dei servizi sociali), sia dalla Provincia di Bologna.

Presenza di molte imprese sensibili premiate come
Imprese Solidali

Per migliorare l’offerta in termini di maggiore occupabilità, bisogna agire anche sulla domanda nel mercato del lavoro locale, promuovendo nelle aziende comportamenti socialmente responsabili e aperture inclusive quantomeno ad esperienze di stage e tirocinio, oltre che in senso stretto assuntive, per queste persone.

Il presente progetto intende realizzare la formazione per impiegati di associazioni datoriali, imprese e lavoratori svantaggiati della sezione B di CSAPSA, in modo da favorire l’utilizzo della una piattaforma web.

Il Network dovrebbe riunire le imprese che hanno già evidenziato comportamenti solidali e quindi che siano state premiate con il riconoscimento Impresa Solidale.

Potrebbe però essere sostenuto da altre imprese che, anche se non ancora in possesso dei requisiti per la premiazione, volessero compiere azioni di RSI nel campo della solidarietà sociale.

Il Network, infatti, si occupa, per quanto concerne gli ambiti dell’RSI, solamente dell’ambito sociale dell’inclusione delle persone in difficoltà.

A questo proposito chiariamo, come si vedrà anche dai documenti allegati, che per inclusione sociale e lavorativa si intendono tutte quelle azioni che portano l’individuo ad una maggiore grado di integrazione e quindi non solamente l’inserimento occupazionale.

Le imprese potranno definire delle figure che parteciperanno in modo più continuativo ai lavori del
network, ma altre figure, a seconda della tipologia delle attività, potranno liberamente partecipare.

Se questa è una traccia di massima del progetto, sarà il gruppo di lavoro a definire i particolari dell’attuazione del network.

CSAPSA manterrà un ruolo di coordinamento e di apporto tecnico di contenuti specifici relativi alla competenza e all’esperienza nella progettazione e realizzazione di attività di inclusione socio-lavorativa di persone svantaggiate.

Finalità

  • Favorire l’inclusione socio-lavorativa delle persone
    svantaggiate,
  • Promuovere informazione/formazione sull’RSI/
    inclusione socio-lavorativa.

Obiettivi

  • Progettare e realizzare azioni di inclusione socio-lavorativa delle persone svantaggiate in collaborazione non solo con CSAPSA, ma anche con realtà della cooperazione sociale di tipo B, quali il consorzio Sic.
  • Promuovere comportamenti solidali presso altre imprese della filiera delle imprese socie o dello stesso territorio e presso i propri dipendenti e la popolazione.

Strumenti

  • Azioni di inclusione socio-lavorativa delle persone svantaggiate.
  • Eventi pubblici per la diffusione di comportamenti solidali.
  • Portale per la diffusione delle informazioni e per l’incontro tra imprese.
  • Scambi di informazioni/formazione e sostegno tra le imprese socie.

Impegno per i soci e soci sostenitori

  • Imprese socie sono le imprese già premiate con il riconoscimento “Azienda Solidale”.
  • Imprese sostenitrici sono le imprese che non hanno ancora ricevuto il riconoscimento non avendo svolto azioni dirette di inclusione, ma che hanno favorito con donazioni in denaro o in natura.
  • Realizzazione di almeno un progetto, individuale o di gruppo, d’inclusione socio-lavorativa in ogni anno solare.
  • Incontri periodici per progettazione e realizzazione di azioni di inclusione, la partecipazione ad eventi, la creazione di eventi, progettazione di scambi e vantaggi reciproci, progettazione di scambi informativi e formativi tra imprese.

Diffusione risultati

  • La diffusione del lavoro svolto avverrà soprattutto attraverso il portale, i social networks e i links che le imprese socie vorranno creare.
  • L’informazione alle Pubbliche Amministrazioni locali e dell’Area Metropolitana.
  • Premio “Azienda Solidale sezione Network territorio di “Casalecchio”

 

Un welfare di comunità

In Cerchio Casalecchio è il network di imprese solidali per l’inclusione lavorativa e nasce da una proposta di CSAPSA ad un nucleo di imprese che hanno sede unica od operativa sul distretto di Casalecchio e che già spontaneamente avevano ampliato le tipologie di collaborazione sia con CSAPSA, sia con Articolo 4.

La volontà imprenditoriale di ricercare forme innovative di supporto al sociale, anche in un periodo di grave crisi economica, ha risuonato con le scelte di CSAPSA e abbiamo ritenuto che proprio su un territorio come quello del distretto di Casalecchio potessero svilupparsi positivamente integrandosi sia alla vivacità del tessuto socio-politico, sia all’attività caratterizzata dalla ricerca di forme di rinnovamento percorsa dalle istituzioni pubbliche.

Scarica il pdf completo welfare_comunita_OK.compressed