Inclusione sociale

L’inclusione di una persona disabile e/o svantaggiata può compiersi facendo affidamento su:

  • Contesti di vita e di lavoro
  • In grado di accogliere, ricomprendere e valorizzare
  • La diversità soggettiva
  • Come parte costituitiva di un insieme relazionale

Il processo di inclusione sociale e lavorativa avviene per fasi:

  • Che prevedono l’apprendimento di competenze e ruoli professionali
  • Nell’ambito di corsi di formazione, stage, Tirocini, work esperience, ecc.
  • Prevalentemente situati in contesti aziendali
  • Si parla infatti di “formazione in situazione” per indicare l’apprendere operando in azienda (profit, cooperativa)

Le imprese che offrono questa opportunità mettendo a disposizione i proprio contesti possono essere riconosciute con il logo di aziende solidali se risultano:

  • Situate nel territorio provinciale
  • Adempienti, qualora tenute, alla l.68/99
  • Positivamente collaboranti con gli enti ed i servizi di welfare e di politica attiva del lavoro
  • Con all’attivo almeno una persona disabile e/o in situazione di disagio assunta o in stage/ tirocinio formativo / borsa lavoro
  • Adeguatamente integrata dal punto di vista lavorativo e sociale